Terra Dignitas

COMMEMORATING THE REVOLUTION OF DIGNITY AND MEMORY OF THE HEAVENLY HUNDREDS HEROES

CONCORSO DI IDEE - PRIMO PREMIO

Il centro di Kiev è sempre stato teatro di una fervida vita civile, in cui hanno avuto luogo anche scontri e lotte, un luogo di grande memoria. Oggetto del concorso è il progetto del memoriale dei caduti della Rivoluzione della Dignità del 2014.

Il memoriale si ispira alla stratigrafia degli anelli del legno, paragonandola alla stratificazione degli eventi storici propri di un popolo e del suo territorio. Immagine della memoria collettiva. Tanto più il territorio è in grado di tenere traccia dei segni dell’uomo, tanto più profonda e viva sarà la consapevolezza delle persone che lo vivranno.

Il selciato di Instytutska Street, sul quale sono caduti gli Heavenly Hundred Heroes, è stato divelto nei mesi della Rivoluzione. Il progetto interviene sullo strato fisico di questo layer. Venature di acciaio cortén si insinuano tra le pietre e scorrono lungo la via, diffondendosi su tutta l’area centrale di Kiev. Tra le venature si alternano scavi nel terreno che sfruttano la pendenza naturale di Instytutska Street. Sono lì a ricordare che c'è una storia da non dimenticare, una stratigrafia nascosta che da' spessore alla società. Allo stesso tempo gli scavi nel selciato sono discontinuità fisiche, parallelo della rottura storico-politica determinata dalla Rivoluzione della Dignità.

Sulla terra che si rivela in questi scavi, a celebrare una nuova vita in pace, trovano spazio gli alberi. Instytutska Street diventa così una foresta decontestualizzata, un memoriale vivo e diffuso, in continuo mutare, in rapporto con le persone che lo animano.

LUOGO: Kiev - Ucraina
ANNO: 2015
COMMITTENTE: Comune di Kiev e Ministero della Cultura ucraino
PROGETTO ARCHITETTONICO: Bianca Barducci, Matia Biguzzi, Elisabetta Gabrielli, Andrea Matteini, Fabio Re
ML: 100

Terra Dignitas

COMMEMORATING THE REVOLUTION OF DIGNITY AND MEMORY OF THE HEAVENLY HUNDREDS HEROES

CONCORSO DI IDEE - PRIMO PREMIO

Il centro di Kiev è sempre stato teatro di una fervida vita civile, in cui hanno avuto luogo anche scontri e lotte, un luogo di grande memoria. Oggetto del concorso è il progetto del memoriale dei caduti della Rivoluzione della Dignità del 2014.

Il memoriale si ispira alla stratigrafia degli anelli del legno, paragonandola alla stratificazione degli eventi storici propri di un popolo e del suo territorio. Immagine della memoria collettiva. Tanto più il territorio è in grado di tenere traccia dei segni dell’uomo, tanto più profonda e viva sarà la consapevolezza delle persone che lo vivranno.

Il selciato di Instytutska Street, sul quale sono caduti gli Heavenly Hundred Heroes, è stato divelto nei mesi della Rivoluzione. Il progetto interviene sullo strato fisico di questo layer. Venature di acciaio cortén si insinuano tra le pietre e scorrono lungo la via, diffondendosi su tutta l’area centrale di Kiev. Tra le venature si alternano scavi nel terreno che sfruttano la pendenza naturale di Instytutska Street. Sono lì a ricordare che c'è una storia da non dimenticare, una stratigrafia nascosta che da' spessore alla società. Allo stesso tempo gli scavi nel selciato sono discontinuità fisiche, parallelo della rottura storico-politica determinata dalla Rivoluzione della Dignità.

Sulla terra che si rivela in questi scavi, a celebrare una nuova vita in pace, trovano spazio gli alberi. Instytutska Street diventa così una foresta decontestualizzata, un memoriale vivo e diffuso, in continuo mutare, in rapporto con le persone che lo animano.

LUOGO: Kiev - Ucraina
ANNO: 2015
COMMITTENTE: Comune di Kiev e Ministero della Cultura ucraino
PROGETTO ARCHITETTONICO: Bianca Barducci, Matia Biguzzi, Elisabetta Gabrielli, Andrea Matteini, Fabio Re
ML: 100